ESCAPE='HTML'

Testo

Campania

24 agosto 2012

Istituita nuova borsa di studio per gli studenti lucani

http://www.controcampus.it/wp-content/uploads/2012/08/istituita_nuova_borsa_di_studio_per_gli_studenti_lucani-300x195.jpg

Grazie alla sottoscrizione dell’accordo per l’istituzione della borsa di studio Pietro Graziano-Medico Condotto, gli studenti più meritevoli residenti a San Fele in Basilicata potranno usufruire di agevolazioni per i corsi di laurea in Medicina.

La creazione della borsa di studio ha visto premiato l’impegno della professoressa Agnese Graziano, figlia del prof. Pietro Graziano, nell’istituzione di un fondo, in memoria del padre, per gli studenti lucani più meritevoli.

Agnese Graziano vive da tempo all’estero, ma ha deciso tuttavia d’impegnarsi al fine di dare un sostegno generoso agli studenti e all’istituzione universitaria, ancora più rilevante se si considera il periodo particolarmente difficoltoso dal punto di vista finanziario a causa della grave crisi economica e delle difficoltà a reperire fondi statali e regionali a sostegno del diritto allo studio.

Come ha ricordato la professoressa Graziano in occasione della firma dell’accordo, suo padre Pietro Graziano, ha svolto la professione di medico dal 1958 al 1988, per proseguire nel fino al 1993 come medico di famiglia. La sua passione per gli studi storici e letterari e musicali oltre al suo interesse per la cultura in generale, che riteneva essere fonte di crescita e arricchimento della personalità di ognuno, lo hanno portato a interessarsi e a sostenere costantemente il diritto ai giovani di averne accesso.

Come affermato dalla figlia, Pietro Graziano riteneva essenziale coltivare e stimolare l’intelligenza umana, poiché la cultura è fondamentale ai fini della crescita collettiva e individuale e nel miglioramento costante della società.

L’istituzione della borsa di studio in suo nome conserva questi valori  e la rilevanza che la cultura ha e deve avere per la collettività.

Alla sottoscrizione dell’accordo hanno partecipato anche Arduino Lospinoso, il Presidente dell’Ardsu, e Adriano Fasanella, il vice sindaco di San Fele. Quest’ultimo ha a questo proposito, auspicato che il gesto della professorssa Graziano e l’istituzione della borsa di studio possano avere notevole risonanza anche fuori dai confini nazionali, in particolare fra le comunità di emigrati provenienti dalla Basilicata, per dare sostegno alla propria terra d’origine, soprattutto nei confronti dei giovani studenti universitari.

Fasanella ricorda inoltre come anche la politica sarebbe bene che prendesse esempio da personalità come Pietro e Agnese Graziano e comincia a sostenere la cultura in maniera seria e rilevante.

Anche il Presidente dell’Ordine dei Medici, Mazzeo Cicchetti, ha ricordato la figura di Pietro Graziano ma anche di tutta la sua famiglia, costantemente impegnata nel sostegno della comunità lucana di San Fele.

L’istituzione della borsa di studio è inoltre uno dei primi passi per riportare la Regione Basilicata a livelli di eccellenza nel paese e nel mondo in ambito medico-sanitario, come già in precedenza era stata, ad esempio è qui che si è scoperto il favismo, l’allergia alle fave, grazie al medico Giovanni Montano.

In merito alla borsa di studio, presto verranno pubblicati anche i bandi con le relative modalità di accesso ai fondi.

Fonte foto:www.aptbasilicata.it

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Silvia Pasquinelli

© Riproduzione Riservata

http://www.controcampus.it/2012/08/istituita-nuova-borsa-di-studio-per-gli-studenti-lucani/