ESCAPE='HTML'

Testo

Calabria

20 luglio 2012

Solidarietà dall’università di Catanzaro alla fondazione Campanella

http://www.controcampus.it/wp-content/uploads/2012/07/solidarieta_dall_universita_di_catanzaro_alla_fondazione_campanella2-300x209.jpg

I lavoratori del polo oncologico di Catanzaro che da ieri, 18 luglio, hanno iniziato una protesta per difendere i posti di lavoro, hanno la solidarietà e il sostegno degli studenti dell’università Magna Grecia di Catanzaro nonché di uno dei componenti del Senato Accademico, Eugenio Garofalo.

La fondazione per la ricerca e cura dei tumori Tommaso Campanella, uno dei centri d’eccellenza della regione Calabria e dell’intero territorio nazionale, rischia infatti la chiusura se la Regione non provvederà al più presto a risanare i debiti nei confronti della fondazione. Fondamentale è anche la collaborazione con l’università di Catanzaro, che attraverso il protocollo d’intesa “Punta d’iceberg” per la riqualificazione della Fondazione Campanella.

I lavoratori della Fondazione sostengono infatti che è necessario non soltanto il risanamento dei debiti ma anche una collaborazione attiva da parte dell’ateneo per permettere lo sviluppo e il sostegno della ricerca in ambito oncologico.

Per questa ragione da ieri hanno dato il via ad una protesta a oltranza sul tetto del polo oncologico.

Eugenio Garofalo ha preso parte alla protesta insieme a un gruppo di studenti sia per portare solidarietà ai lavoratori, sia per richiamare l’attenzione delle istituzioni e degli organi di governo della Regione riguardo alla salvaguardia del polo oncologico.

La Fondazione Campanella insieme al Campus Magna Grecia hanno permesso un’importante riduzione dell’emorragia di pazienti verso altre regioni, grazie all’eccellenza nel campo dei tumori, conquistando anche la fiducia e il sostegno da parte dei cittadini. Costituisce inoltre un punto di riferimento per l’intera Calabria, ma soprattutto per gli studenti dell’università Magna Grecia e per la formazione, attraverso i corsi di Medicina e Chirurgia e ai diversi corsi relativi all’ambito sanitario.

Il componente del Senato Accademico Garofalo, considerato un punto di riferimento per gli studenti di UMG, sostiene che ogni sforzo è necessario per garantire una certezza lavorativa ai dipendenti del centro di oncologia, attraverso una migliore destinazione delle risorse finanziarie.

Solamente in questo modo è possibile continuare a garantire alla collettività il servizio di eccellenza che fino ad oggi è stato fornito ai malati di tumore e agli studenti, riguardo all’offerta formativa a essi garantita.

Fonte foto: http://www.calabriaeconomia.it

Comments

comments

Powered by Facebook Comments

Silvia Pasquinelli  

© Riproduzione Riservata

http://www.controcampus.it/2012/07/solidarieta-dalluniversita-di-catanzaro-alla-fondazione-campanella/